World Cat Day: l’8 agosto Giornata del Gatto

agosto 8, 2014

giornata del gatto

Un micio non è un animale domestico: è parte della famiglia. Lo sa bene chiunque abbia la fortuna di condividere la propria casa con un gatto. Pardon: chiunque abbia la fortuna di essere l’ospite umano nella casa di un felino. E dunque, se esiste la festa della mamma, la festa del papà, la festa dei nonni, come poteva non esserci la festa del Gatto? Ecco il rimedio: oggi, 8 agosto, ricorre il World Cat Day, la giornata internazionale del gatto.

grumpy cat

La data della ricorrenza, accettata anche da Grumpy Cat, è stata scelta nel 2002 da alcune associazioni animaliste internazionali e se ci pensiamo è particolarmente azzeccata: è proprio nel periodo in cui molti partono per le vacanze che è importante ribadire il legame di affetto che unisce uomini e animali. Secondo i dati della LAV, la Lega Anti-Vivisezione, ogni anno in Italia vengono abbandonati in media 80 mila gatti e 50 mila cani; circa il 30% degli abbandoni avviene proprio in concomitanza con le vacanze estive; l’abbandono di animali dal 2004 è un reato ed è punito con l’arresto fino a un anno o con una multa fino a 10 mila euro, ma questo a quanto pare non è un deterrente sufficiente.

Tokyo, bar , cat café

Ben vengano allora iniziative come il World Cat Day, che ci ricordano quanto è importante restituire ai nostri amici a quattro zampe l’amore che ci riservano ogni giorno. I gatti, animali hipster per eccellenza, sono nostri compagni nella vita reale come in quella virtuale: Instagram senza i felini perderebbe probabilmente ragione di esistere!

Per chi decide di viaggiare con il proprio gatto o altro compagno animale, c’è una buona notizia: l’ Unione Europea ha varato nuove norme che semplificano il trasporto di animali. Tra le novità, spiegate in questo divertente video, il passaporto UE per cani, gatti e altri animali da compagnia.

Attenzione però: se il vostro gatto avrà un passaporto, non ci saranno più limiti alle sue ambizioni. L’Europa si aprirà davanti a lui come un immenso divano da graffiare con tantissime tende diverse su cui arrampicarsi. Non passerà molto tempo prima che vi chieda una carta di credito. Se potete, cercate di evitare.

 

 

About 

Travel Blogger per passione, giornalista pubblicista (nessuno è perfetto), web communication account. Soprattutto, hipster dalla nascita senza possibilità di redenzione. Vivo di comunicazione digitale e cupcake inseguendo nuovi orizzonti armata di valigia e tablet.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers

Shares