Val di Susa: il meglio dell’Inverno a due passi da Torino

dicembre 24, 2014

Val di Susa: il meglio dell’Inverno a due passi da Torino

Val di Susa, ovvero il Piemonte, da riscoprire. Continuiamo il nostro percorso “quasi Km 0” alla scoperta o ri-scoperta di magnifici luoghi senza spostarci troppo lontano da casa.

Claviere- c.o Turismo Torino https://www.flickr.com/photos/turismotorino/6543766509/

Claviere- c.o Turismo Torino https://www.flickr.com/photos/turismotorino/6543766509/

La Val di Susa è perfetta per un week end in montagna, da vivere come short break, ma è anche una tappa strategica per un viaggio in Francia, a cui è collegata tramite numerosi valichi alpini percorribili tutto l’anno. Una posizione privilegiata sfruttata sin dai tempi più antichi, come dimostrano le numerose testimonianze di importanza storica e archeologica presenti nella Valle.

Ma Val di Susa significa soprattutto attività all’aria aperta, sia in inverno sia in estate. Con svariati chilometri di piste da sci, sentieri escursionistici, splendidi laghi alpini e numerosi bike park, la Val di Susa è perfetta per tutti gli amanti della natura e delle vacanze attive, che ci si muova da soli, in famiglia o con un gruppo di amici. Per trovare una sistemazione, basta guardare le offerte montagna in Val di Susa di Expedia e scegliere la formula migliore per voi. Senza contare che durante il periodo dell’Avvento, in varie località della zona si svolgono i tipici mercatini di Natale e le esposizioni di presepi.

Val di Susa: attività invernali

snowboard bardonecchia

foto tratta da www.canalsnowboard.com

La Val di Susa conta ben 120 impianti di risalita, 600 km di piste di discesa libera, 15 scuole di sci e 3 centri per lo sci di fondo, con più di 50 km di piste tracciate ad anello. E’ proprio in questa valle che è nato lo sci italiano; non per nulla, le stazioni invernali della valle hanno ospitato le Olimpiadi Invernali del 2006. Gli appassionati di scii conosceranno senz’altro le località più famose: Bardonecchia, Sauze d’Ouix, Cesana Torinese e Claviere, dove troverete impianti moderni, piste da sci adatte a sciatori di tutti i livelli e numerose attività d’intrattenimento. Il comprensorio della Vialattea è il più famoso della zona e vanta 400 km di piste e 72 impianti di risalita. Gli amanti del fuoripista possono divertirsi a sfrecciare tra i boschi di abete  ma esistono apposite aree anche per i fan di snowboard e telemark. Impossibile non citare Sestriere, località famosa per il turismo di lusso; decisamente poco hipster, ma la pista olimpica illuminata, dove si può sciare anche di notte, merita una visita almeno una volta.

Sestriere - c.o Turismo Torino

Sestriere – c.o Turismo Torino

Bardonecchia è una tappa interessante per chi ama passeggiare con le ciaspole, grazie ai percorsi ad hoc opportunamente segnalati. Inoltre, ospita un rinomato snowpark, una pista di pattinaggio e tre comprensori sciistici distinti: Colomion-Les Arnaud, Melezet e Jafferau.

Tra l’altro, va ricordato che nella Valle esistono corsi di snowboard… estivi! In questo modo i neofiti possono prepararsi adeguatamente a vivere l’inverno sull’amatissima tavola!

Val di Susa: sport e cultura

Susa, l'Antica Porta Romana - fonte Wikipedia

Susa, l’Antica Porta Romana – fonte Wikipedia

Non solo sport: la Val di Susa conta numerose attrazioni storiche, come il parco archeologico della Tur d’Amun di Bardonecchia, le ville romane di Caselette e Almese e i resti dei castelli di Avigliana, Condove e San Giorio di Susa. Ci sono anche alcune fortificazioni militari, come la Torre di San Mauro ad Almese, del 1029, e l’imponente Forte di Exilles. Numerosi anche gli esempi di architettura religiosa, tra cui spicca la Sacra di San Michele a Sant’Ambrogio di Torino e la Certosa della Madonna della Losa a Gravere. Molte di queste importanti testimonianze storiche si incontrano percorrendo il Sentiero dei Franchi, che si snoda da Ouix alla Sacra di San Michele, sulle orme di Carlo Magno.

Anche l’enogastronomia è cultura… durante una vacanza in Val di Susa, è obbligatoria una scorpacciata di dolcetti locali, castagne, formaggi d’alpeggio e la focaccia di Susa (proprio così!). Il tutto accompagnato dall’Eigovitto, acquavite dal gusto avvolgente.

Come raggiungere la Val di Susa

La Val di Susa è facilmente raggiungibile in auto partendo da Torino e percorrendo l’autostrada A32, che collega Torino alla Francia passando per il passo del Frejus. In treno, si parte dalla stazione di Torino Porta Nuova e si arriva a Bardonecchia, attraversando numerose località della Val di Susa. Sempre da Torino Porta Nuova parte anche l’ampia rete di autobus locali che raggiungono le principali località.

 

About 

Travel Blogger per passione, giornalista pubblicista (nessuno è perfetto), web communication account. Soprattutto, hipster dalla nascita senza possibilità di redenzione. Vivo di comunicazione digitale e cupcake inseguendo nuovi orizzonti armata di valigia e tablet.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers

Shares