Trenitalia regala Chagall a Zurigo

marzo 28, 2013

Fino al 12 maggio 2013 chi si reca a Zurigo con un Eurocity da Milano a Como riceverà due biglietti d’ingresso alla mostra Chagall, presso il Kunsthaus, al prezzo di uno. Un’occasione in più per scoprire Zurigo!

Ricordate la scena del film “Notting Hill” in cui una meravigliosa Julia Roberts rimaneva incantata di fronte alla riproduzione di un quadro di Chagall? Di fronte alle fantasie surreali del pittore, il suo personaggio commentava ironicamente, “la felicità non è felicità se non c’è una capra che suona il violino!”.

Volete verificare di persona? Bene! Avvertite la persona del cuore che avete in programma un week end romantico. Trenitalia vi incentiva a recarvi al Kunsthaus di Zurigo, dove sono esposti circa 90 dipinti e lavori su carta di Marc Chagall. Fino al 12 maggio 2013, per chi raggiunge Zurigo con gli Eurocity da Milano o Como, riceverà due biglietti d’ingresso per la mostra al prezzo di uno grazie alla promozione “Alla mostra di Chagall di Zurigo con Trenitalia”. Vale anche per le tariffe SMART, acquistabile partire da 22 euro per treni Milano – Zurigo fino a 14 giorni prima della partenza. Per usufruire della promozione è sufficiente esibire, presso l’Ufficio informazioni turistiche della Stazione Centrale di Zurigo, il proprio biglietto Eurocity da Milano o Como, entro due giorni dall’arrivo in città. Magari subito dopo una romantica gita in battello sul lago di Zurigo!

Chagall a Zurigo

L’esposizione si concentra in particolare sugli anni dal 1911 al 1922, decisivi per la carriera dell’artista. I temi sono tra quelli a lui più cari: il circo, gli amanti, la musica.

Marc Chagall nacque in un borgo dell’odierna Bielorussia nel 1887 e crebbe in un contesto famigliare e sociale profondamente intriso di cultura ebraica ashkenazita. Studiò pittura a San Pietroburgo ma fu a Parigi che il suo talentò si espresse in totale libertà: qui entrò in contatto con artisti e scrittori della Bohème parigina. Qui perfezionò uno stile unico, caratterizzato da delicati equilibri di colori e influenze surrealiste. Tra i suoi soggetti preferiti, la vita quotidiana del paese, le usanze del mondo ebraico e l’amatissima moglie Bella, morta durante l’esilio forzato negli Stati Uniti per sfuggire alle persecuzioni naziste.

 

About 

Travel Blogger per passione, giornalista pubblicista (nessuno è perfetto), web communication account. Soprattutto, hipster dalla nascita senza possibilità di redenzione. Vivo di comunicazione digitale e cupcake inseguendo nuovi orizzonti armata di valigia e tablet.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers

Shares