Romania: le 5 destinazioni da non perdere in Transilvania

aprile 3, 2013

Sighisoara Romania

La Romania è indelebilmente associata al mito di Dracula e spesso si commette l’errore di associarla solo alla Transilvania. Ultimamente però si sono moltiplicati i collegamenti aerei low cost dall’Italia, operati da compagnie come WizzAir, RyanAir e Blue Air oltre alle compagnie di linea, e questo ha spinto molti italiani ad ampliare la loro curiosità verso la destinazione. Per scoprire che la Transilvania non è solo Dracula, e che la Romania non è solo la Transilvania. E che non è affatto una terra cupa e tetra, al contrario! Ioana Podosu, direttore dell’Ente del Turismo per la Romania in Italia sottolinea che “gli italiani rimangono colpiti dal calore dell’ospitalità transilvana e dalla romantica bellezza dei suoi paesaggi”. Ecco quindi 10 tappe da non perdere: le prime 5 sono dedicate alla scoperta di una Transilvania inedita!

Transilvania: cultura

Brasov 

Brasov, Romania

Brasov in inverno, immagine tratta da Tripadvisor, leggi tutte le recensioni.

E’ praticamente una tappa obbligata sulla strada che da Bucarest porta al castello di Dracula, in Transilvania. E’ una cittadina di grande interesse storico, ricca di edifici rinascimentali, barocchi e neoclassici. Conserva parte delle fortificazioni medievali e cinquecentesche. Da non perdere: la Chiesa Nera, il più importante edificio religioso in stile gotico della Transilvania (a dispetto del nome non ha nulla di tetro, l’edificio è semplicemente sopravvissuto a un incendio!)

Sighisoara

sighisoara romania

Sighisoara, immagine tratta da Tripadvisor leggi le opinioni su Sighisoara

E’ una delle cittadine più belle e caratteristiche della Romania, il suo centro storico è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Si trova in Transilvania, non lontano da Brasov. Il simbolo della città è la Cinquecentesca Torre dell’Orologio. Qui nacque Vlad Tepes, il figlio del conte Vlad Dracul, a cui è legata la leggenda di Dracula. Ma la casa natale del presunto vampiro oggi ospita un ristorante ed è certamente la parte meno interessante di una cittadina rinascimentale tutta da scoprire.

Sibiu

 

Sibiu transilvania

Sibiu, Transilvania, immagine tratta dal sito ufficiale

Fondata nell’alto medioevo vicino ai resti di un abitato romano, Sibiu conserva tracce della sua lunghissima storia: fortificazioni, chiese, palazzi… qui venne aperto l’ospedale più antico della Romania, nel 1292, la prima scuola romena documentata nel 1380, la prima farmacia, la prima cartiera il primo teatro, e qui venne stampato anche il primo libro in lingua rumena e aperto il primo museo dell’attuale territorio rumeno, il Museo Brukenthal (nel 1817 ed è ancora attivo!). Non solo: nel 1797 venne aperto a Sibiu il primo laboratorio omeopatico al mondo, nel 1896 fu la prima città rumena a utilizzare l’energia elettrica; nel 1904 fu la seconda città europea ad avere una linea di tram urbani alimentati ad elettricità  All’avanguardia praticamente su tutto in ogni epoca, Sibiu è stata insignita nel 2007 del titolo di Capitale Europea della Cultura. Leggi le opinioni su Tripadvisor.

Transilvania: Natura

Piatra Craiului

Parco Nazionale di Piatra Craiului

Parco Nazionale di Piatra Craiului, foto tratta dal sito ufficiale

Il Parco Nazionale abbraccia un massiccio roccioso nei Carpazi Meridionali: è un piccolo paradiso per gli appassionati di trekking e nordic walking. Qui si trovano oltre 1170 diverse specie floreali, tra cui diverse orchidee di montagna. Simbolo della zona, il piccolo garofano di Pietra Craiului, che cresce solamente in questa zona.

 Zarnesti 

Zarnesti orsi

Orsi nella riserva di Zarnesti, Transilvania. Foto tratta da Tripadvisor leggi le recensioni

Il rifugio degli orsi di Zarnesti è visitabile nel fine settimana su prenotazione, per non disturbare troppo gli animali: qui vengono infatti accolti e reintrodotti in un ambiente naturale protetto gli orsi salvati da tratte illecite, prigionie, oppure orsi del circo “in pensione” come Mura, la star del Parco.

(foto d’apertura tratta da TripAdvisor, scattata TravelingMMom, luglio 2010- Panorama dalla Torre dell’Orologio)

About 

Travel Blogger per passione, giornalista pubblicista (nessuno è perfetto), web communication account. Soprattutto, hipster dalla nascita senza possibilità di redenzione. Vivo di comunicazione digitale e cupcake inseguendo nuovi orizzonti armata di valigia e tablet.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers

Shares