Io Viaggio da Sola: l’Australia di Rocky Travel

febbraio 3, 2015

Australia in solitaria fantinel

Viaggiatrici in solitaria: si può! anche fuori dai circuiti turistici. E più si va lontano meglio è.  Basta seguire semplici accorgimenti, prepararsi adeguatamente prima di partire, e anche l’ Australia non è più così inarrivabile. Vi sembra troppo hipster? Aspettate di conoscere la travel blogger Michela Fantinel, esperta di viaggi in solitaria, e badate che non parliamo di circuiti dello shopping di Sidney ma del selvaggio Outback Australiano!

michela fantinel rocky travel 8

Il blog di Michela, Rocky Travel , è infatti un punto di riferimento sul web per tutti gli amanti dell’Australia: per chi progetta un viaggio in Australia in solitaria, per un viaggio di nozze in Australia avventuroso e persino per i neofiti della destinazione che l’Australia la sognano aspettando l’occasione per prendere il volo. Per tutti loro, una buona notizia: è finalmente uscita la guida dell’Australia di Michela Fantinel, Your Australian Itinerary: basterà poco a farlo diventare un classico. Riservata e determinata, Michela si definisce “viaggiatrice solitaria, amante di sfide e avventure, innamorata dell’Australia”.

michela fantinel rocky travel 11Come nasce la passione per il viaggio: è tua da sempre o hai avuto una particolare “folgorazione sulla via di Damasco”?

Nasce tra i banchi di scuola con gite scolastiche culturali per prima in Italia, e poi per scoprire luoghi nuovi come expat in UK, Austria e Germania, e così via fino oltreoceano.

Cosa significa per una donna viaggiare da sola per periodi così lunghi e in luoghi apparentemente inospitali?

Significa innanzitutto mettersi in gioco, di continuo. Significa allargare la propria zona comfort, passo dopo passo. Significa imparare, fare errori, trovare soluzioni e risposte a nuove ambienti, problemi, sfide quotidiane. Si impara a volersi bene sempre di più, a godere della propria compagnia. Si impara ad ascoltarsi dentro, a stimarsi, e a conoscere gli altri. Si apprezza ciò che si ha. Viaggiare da sole aiuta a sviluppare un profondo senso di gratitudine per quello che la vita e il viaggio ci regala, ogni giorno.

michela fantinel rocky travel 7

Quali consigli daresti a donne che decidono di fare un’esperienza come la tua, in particolare le over 40?Da un punto di visto emozionale, essere in sintonia con quello che si sente e non avere paura a partire. Un viaggio in solitaria è più gratificante di quanto si pensi. Anche se all’inizio paure, timore e dubbi possano spaventare, e svilire il viaggio, di per se viaggiare da soli è forse il modo per crescere più efficace che io personalmente conosca. Da un punto di vista pratico, consiglio di incominciare con piccoli viaggi e allargare un po’ alla volta la cerchia nella direzione che più è congeniale. Non c’é una ricetta magica che funzioni per tutte e nella stessa misura. Quindi, testare all’inizio le varie modalià per capire cosa fa per noi e cosa no. Cercare ispirazione da altre viaggiatrici solitarie, ma non misurarsi mai, siate originali e creative!

La meta che più ti è rimasta nel cuore e perché (ma conosciamo già la risposta…)

Senza dubbio l’Australia! Dopo un primo viaggio come “gap year” nel 2014 è iniziato una vera e propria “love story” che dura da oltre 10 anni. Con 5 viaggi di 2-3mesi ciascuno, ho percorso 80mila chilometri di itinerari, al 90% completamente in solitaria. È una terra che mi affascina perché non mi stanca mai, e mi stupisce sempre. Dall’apparente nulla si apre un mondo pieno di vita nei colori, negli spazi, nell’isolamento, nella natura selvaggia, nei paesaggi, nei contrasti e nei sapori.

michela fantinel rocky travel 3

Il libro Your Australian Itinerary: parlaci di come è nato. Cosa ha significato per te e a chi lo regaleresti?

Il libro Your Australia Itinerary è nato ripensandomi e capendo ciò che altre viaggiatrici solitarie cercano, una guida pratica per organizzarsi senza dover investire settimane e anche mesi, come successo a me nel 2004. Quindi creare un collegamento emozionale e strutturale dall’ispirazione offerta attraverso i racconti del Blog e dai consigli della guida online ad un condensato “ready to use”. Dal “come-faccio” a “dove-e-come-ci-vado” il libro offre un metodo semplice per costruire il proprio itinerario sulla base di 4 itinerari e 36 opzioni di adeguamento in poco più di 80 pagine! Regalerei il libro ad una viaggiatrice amante dei viaggi in solitaria o anche principiante, che voglia essere protagonista del proprio viaggio. Non è invece indicato per chi vuole solo “partire da sola”, per poi unirsi ad un gruppo e girare in gruppo per tutto il tempo”. Già: viaggiare in solitaria è un’altra cosa!

michela fantinel rocky travel 5

La guida di viaggio è scaricabile via itunes per chi usa il MAC o ha un IPAD. Per chi invece usa windows può scaricare il formato in PDF dal sito. A questa pagina trovate i due links a tutte e due le pagine. http://www.rockytravel.net/australia-solo-travel-book/

Potete scaricare gratuitamente un capitolo direttamente sul blog di Michela: trovate il link per scaricare il primo capitolo introduttivo del libro a questo link: http://www.rockytravel.net/blog/solo-travel-book/

Buona Australia a tutti!

About 

Travel Blogger per passione, giornalista pubblicista (nessuno è perfetto), web communication account. Soprattutto, hipster dalla nascita senza possibilità di redenzione. Vivo di comunicazione digitale e cupcake inseguendo nuovi orizzonti armata di valigia e tablet.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers

Shares