Business Traveller? Accendi la tv, e sei subito a casa

maggio 8, 2014

sky tv

La tv è il nuovo focolare domestico. La nostalgia di casa non passa più dalle foto di famiglia ma dai red carpet degli attori che ci fanno compagnia durante le ore di insonnia. Il viaggiatore non fa eccezione, anzi, specie se viaggia per affari.

Alla sera torna in albergo, è stanco, magari incavolato nero, stressato esattamente come in una normale giornata di lavoro. E come in una normale giornata, fa volare i tacchi/si libera della cravatta e butta la ventiquattrore dove gli capita. Solo che ad accoglierlo non c’è il suo gatto che fa le fusa, né le foto delle vacanze, appese sopra il pc a simboleggiare una speranza da tenersi stretta. C’è solo una stanza troppo ordinata per essere tua, una bottiglia d’acqua frizzante con scritto “Welcome” (ma tu la bevi solo naturale) e un cartellino “no disturb” che  perdi immancabilmente 10 minuti dopo che sei entrato. Il tocco più umano, se ti va bene, è un cioccolatino appoggiato sul cuscino, lasciato da una mano anonima con intenzioni anonime.

sky

E’ allora che ti ricordi che proprio quella sera in tv c’e la tua serie preferita o la partita della tua squadra del cuore; accendi la tv ma il programma che sintonizza meglio è una telenovela in arabo o un telegiornale della CNN con un inquietante conduttore che sembra il gemello di Fassino.

Sky saputo vedere in questi “orfani da telecomando” un mercato potenziale. E ha lanciato un nuovo impianto digitale centralizzato per gli hotel che è stato subito ben accolto dalle grandi catene alberghiere. Una soluzione che permette di proporre agli ospiti fino a 20 canali personalizzati, divisi tra 12 canali fissi –  fra i quali Sky TG24, Sky Sport, Sky Cinema, Fox e National Geographic Channel – e da 8 personalizzabili, a scelta tra un bouquet di oltre 50 canali in lingua italiana e straniera.

Telefilm, documentari, fiction, sport. Grazie all’opzione “calcio live”, andare in trasferta per lavoro non significherà più perdersi la partita: il sistema carica automaticamente i canali calcio che trasmettono le dirette.   Ivano Airoldi, Direttore Business di Sky Italia la definisce“una tecnologia sicura e di alta qualità e rappresenta un ulteriore valore aggiunto che contribuisce a migliorare l’esperienza di soggiorno in albergo” .

Certo, per l’hotel si tratta di un plus aggiuntivo da offrire alla propria clientela, come il bagnoschiuma all’olio di argan (che puntualmente viene imboscato in valigia) ma l’impatto è senza dubbio maggiore. Significa principalmente due cose:

a) chi viaggia per lavoro, anche se non lo fa molto spesso, è portato a vivere l’esperienza in modo più distaccato” rispetto al passato, negli hotel non vuole trovare esotismo ma qualcosa che gli ricordi la casa che ha lasciato alle spalle

b) la televisione non ha ancora perso il suo sex appeal, alla faccia di internet. Ormai in tutte le grandi catene alberghiere c’è una connessione lan in camera. Eppure, ancora oggi, il telecomando vince sul mouse

Voi che ne pensate? quali sono le vostre abitudini quando viaggiate per lavoro? Anche voi cedete alla tv ogni tanto?

 

About 

Travel Blogger per passione, giornalista pubblicista (nessuno è perfetto), web communication account. Soprattutto, hipster dalla nascita senza possibilità di redenzione. Vivo di comunicazione digitale e cupcake inseguendo nuovi orizzonti armata di valigia e tablet.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go top
Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers

Shares